News

Axonius entra nell’ambita lista Upstart 100 2019 della CNBC

Axonius è stata riconosciuta come una delle startup più promettenti al mondo per la sua rapida crescita e la capacità di esecuzione su vasta scala.

12 novembre 2019

Axonius, la società di Cybersecurity Asset Management, ha oggi annunciato di essere stata inclusa nella Lista Upstart 100 della CNBC, una prestigiosa lista che mostra le migliori aziende, quelle con una crescita più rapida, da tenere sotto osservazione nel 2019. Axonius è stato selezionato tra centinaia di nominativi come una delle startup più promettenti di quest’anno.

La tematica di Cybersecurity Asset Management è enorme, problematica, e in continuo peggioramento. Con l’aumentare del numero e delle tipologie di dispositivi presenti negli ambienti aziendali, e dei nuovi trend emergenti come il BYOD, il Cloud e l’IoT, le organizzazioni fanno sempre più fatica a sapere quanti dispositivi hanno, cosa c’è su di loro e se sono il inea con le politiche di sicurezza generale. In effetti quello che emerge dalle analisi di Axonius è che il numero dei dispositivi non gestiti si aggira normalmente tra il 10 e il 18 percento, quelli a cui manca un agente endpoint sono tra il 15 e il 25 percento e, infine, i dispositivi che non vengono sottoposti a scansione da uno strumento di vulnerbality assessment sono tra l’8 e il 14 percento .

Axonius offre una soluzione semplice con un approccio unico. La sua piattaforma di Cybersecurity Asset Management è l’unica soluzione presente sul mercato che sfrutta gli investimenti di sicurezza esistenti per ottenere una visibilità senza pari dell’inventario degli asset aziendali, scoprire i Gap di vulnerabilità e, convalidare e applicare automaticamente le politiche di sicurezza.

Tratto dall’articolo pubblicato da CISION

Per leggere il resto dell’articolo…

Per saperne di più sulla soluzione Axonius