News

Il Gruppo Daman diventa Plastic Free

Gruppo Daman Plastic Free

>>> GUARDA IL VIDEO <<<

Tazze in ceramica personalizzate con il nome dei dipendenti hanno già sostituito i bicchieri di plastica: ma questa è solo una delle tante iniziative che il Gruppo Daman sta adottando per eliminare l’utilizzo della plastica monouso


E’ partito il primo di febbraio il progetto “Gruppo Daman Plastic Free” che mira ad azzerare gradualmente la plastica monouso all’interno della società, sostituendola con materiali riutilizzabili.

Una scelta impegnativa che modificherà il comportamento e le abitudini di tutti i dipendenti ma che Gruppo Daman ha deciso di intraprendere nella convinzione che “tutti debbano fare qualcosa di concreto per l’ambiente!“.

«Abbiamo deciso di adottare politiche sostenibili nella vita quotidiana dell’ufficio– dichiara Gianni Baroni, Amministratore Delegato Gruppo Daman – perché crediamo che l’impegno verso la tutela dell’ambiente dipenda da tutti noi, e che ognuno di noi, ogni giorno nel suo piccolo, possa contribuire a uno sviluppo sostenibile».

Nel progetto “Gruppo Daman Plastic Free” l’obiettivo è stato fin dall’inizio orientato nel cercare delle soluzioni che avessero un’atteggiamento virtuoso nei confronti dell’ambiente. Questo significava non fare una semplice sostituzione della plastica utilizzata con materiali biodegradibili. Per quanto meno inquinanti, anche questi materiali contribuiscono alla creazione e alla gestione dello smaltimento dei rifiuti, con tutto ciò che queste operazioni comportano per l’ambiente.

La scelta si è quindi orientata verso la sostituzione della plastica utilizzata per tazze e tazzine con materiali ecologici e riutilizzabili.

Da qui l’idea delle tazze in ceramiche personalizzate con il nome dei dipendenti. Un’idea che è stata molto gradita da tutto il personale direttamente coinvolto nel contribuire con il proprio operato alla salvaguardia dell’ambiente.

E’ il momento di cambiare!!

Un “cambiamento” fatto di azioni concrete, per far sì che l’utilizzo della plastica venga azzerato o comunque ridotto al minimo, e che quel poco ancora utilizzato possa essere riciclato. Azioni concrete che hanno già visto l’eliminazione delle bottiglie di plastica per l’acqua, dei materiali monouso di plastica, ma che nei prossimi mesi si estenderanno a tante altre attività utili a migliorare la sostenibilità dell’ambiente.

Per ulteriori informazioni…